Spirulina, le controindicazioni. Ce ne sono veramente?

spirulina compresse

Considerata un alimento supercibo, la spirulina è un vegetale appartenente alla famiglia delle alghe verdi-azzurre. Nonostante il suo elevato valore nutrizionale, ha comunque anche alcune controindicazioni che non bisogna sottovalutare e prima di assumerla è sempre consigliabile prendere tutte le precauzioni e chiedere informazioni dettagliate sul prodotto. Ecco le controindicazioni che può manifestare la spirulina.

Spirulina: effetti collaterali da disintossicazione

Efficace per disintossicare l’organismo, tuttavia la spirulina, nel processo di disintossicazione di per sé positivo, può causare effetti collaterali fastidiosi e spiacevoli. Tra i più frequenti vi sono prurito, sonnolenza, meteorismo e vomito: non appena si verificano questi sintomi occorre sospendere l’assunzione di spirulina o diminuire il dosaggio. Anche se raramente, la spirulina può dare origine a reazioni allergiche e può manifestare sintomi come gonfiore, prurito o difficoltà respiratorie, tipici proprio di una reazione allergica. In questi casi è necessario chiamare un medico per verificare la situazione. In genere è consigliato di non consumare spirulina ai soggetti affetti da allergia ai crostacei o ai frutti di mare.

Spirulina: sconsigliata per i soggetti affetti da fenilchetonuria

La spirulina può manifestare controindicazioni anche nei soggetti affetti da fenilchetonuria, una malattia rara che presenta quantità elevate di fenilpiruvato nelle urine e di fenilalanina nel sangue. In entrambi i casi è sconsigliata l’assunzione di spirulina perché contiene la fenilanina, un aminoacido incompatibile con la patologia. Inoltre, vista l’alta presenza di ferro, la spirulina non deve essere assunta nemmeno dai soggetti affetti da emocromatosi, una malattia genetica in cui si verifica un iper-assorbimento del microelemento da parte dell’intestino e provoca un accumulo esagerato nell’organismo. Poiché la spirulina rimane comunque sempre un alimento, prima di assumerla è sempre opportuno consultare il medico. Inoltre, è bene anche sapere la provenienza della spirulina al momento dell’acquisto: infatti, se coltivata in un ambiente sano e pulito, in genere non dovrebbe causare infezioni o altri disturbi spiacevoli.

Vuoi più informazioni? Leggi tutti i nostri articoli https://www.prezzoalgaspirulina.it/alga-spirulina/  ➡